L’allenamento speciale

L’Allenamento speciale

No, qui non troverete metodiche di allenamento,pozioni magiche o qualcosa di simile. In questo articolo trovate delle considerazioni utili per avere un quadro generale della situazione ma che vi aiuteranno anche nell’allenamento,nella dieta,nell’integrazione,anzi,vi aiuterà piu questo di tanti metodi.
Lo so,può essere noioso.

A dire il vero non so nemmeno da che parte iniziare per introdurre il concetto perchè quello che troverete scritto qua si inserisce in un panorama vasto di problematiche che spesso emergono all’interno del mondo del fitness,culturismo e palestra in genere. Ultimamente c’è il proliferare dell’emersione degli studi, di pubmed,di ricercatori di verità.

Oramai la scritta ncbi è ovunque e per ogni caso se non c’è quella è automaticamente falso. Bene, non è cosi. E non è nemmeno come pensano le menti troglodite che odiano vedersi sbattere in faccia una realtà diversa da quella che conoscevano,quindi potete già smettere di esultare e rimettetevi nel vostro angolo.

Non è così, nel senso che non è vero che se non c’è uno studio allora è automaticamente falso ed il motivo è facilmente deducibile ed è che semplicemente magari non c’è ancora uno studio diretto che prenda in considerazioni quelle variabili per cui ammesso che non si possa comunque arrivarci “per vie traverse” la questione può essere veritiera come no . E fin qui tutto bene,mi sembra facile no?

L’allenamento per migliorare

Se c’è uno studio per forza di cose allora è vero. Falso. (continuate a stare nell’angolo trogloditi,che se esultate non avete capito niente)

La questione è spinosa anche perchè alle volte sembra quasi che si stia creando una “psicosi” da studio e si viva con i paraocchi senza guardare oltre il proprio naso.

Perchè? perchè si dovrebbe avere la percezione di considerare uno due tutti gli studi come possibilità piu o meno reali non come verità assoluta,bibbia o simili.

Chiaro è che ci sono argomenti che oramai rientrano nella biologia,nella biochimica etc che oramai sono acquisiti, non a caso si parla di ” base” la quale non è per niente da sottovalutare,anche perchè un percorso accademico,rimane un percorso accademico,che almeno sulla carta ,salvo qualcuno,ha una conoscenza in materia rilevante, ma ci sono inevitabilmente (e ben venga che sia cosi) ancora sfaccettature,vuoti,variabili di mezzo e situazioni, chiamiamole così va,e sempre ci saranno,alle quali inevitabilmente è necessario ricorrere agli studi e vedere che succede.

Quando questo succede e si ha una conclusione abbiamo una verità assoluta. Falso. Abbiamo una possibilità,concreta si, ma possibilità rimane che per natura stessa della normale evoluzione,non solo medica,clinica, (se ci pensate in ogni campo è cosi) tale rimane, fino alla prossima conferma,fino alla prossima sfaccettatura,fino al prossimo cambiamento al cambio di variabile e cosi via.

E non si trascenda in quei discorsi del cavolo “ah gli studi si contraddicono, per ogni studio che dice una cosa ce ne sono altri che dicono il contrario” perchè chi dice questa frase solitamente manco sa come sia fatto uno studio,sostiene una cavolata e la giustificherà con una foto del suo addome o con quella dell’amico PT che millanta verità assolute o la giustificherà con la foto di qualcun’altro piu secco di lui, innescando la guerra dei cazzi. Il solito farfugliamento arrangiato insomma,storia già vista di facile comprensione per chi un cervello ce l’ha.

Il mio consiglio è di cambiare mentalità perchè ancora troppi di voi sono alla ricerca della verità ( il che è un bene,perchè se cercate la verità allora probabilmente siete pregni di falsità e se siete pregni di falsità qualcuno ve le avrà dette) e verità non c’è. Non c’è come verità intesa come punto fermo che ti fà esclamare, ok, sono arrivato finalmente, questa cosa è cosi, ora so che prendere i bcaa prima dell’allenamento e dopo l’allenamento è una cosa buona, per quanto tempo è stato cosi come verità assoluta e assodata?

E’ un invito questo a non cercare verità da cui ripartire, ma un invito a prendere atto che ci troveremo di fronte a possibilità perchè fortunatamente come ho già detto le cose potrebbero maturare in meglio o in peggio,dipende quale sia il punto di vista  con cui si guarda il cambiamento per darne una qualifica, sarà in meglio quando questo concetto sarà chiaro, sarà in peggio quando pensavamo di avere la verità in tasca perche trovata su ncbi.

Discende da questo anche un’altro consiglio spassionato,specie per i piu nuovi,ma se anche non nuovi per coloro che non hanno mai pensato a questo e hanno ragionato
sempre ,per dirla alla Maccio, alla AmeCheMeNeFregaAmme  , tanto sono cresciuto,perchè punto primo se qualcosa è andata come doveva andare non necessariamente non avrebbe potuto andare meglio, punto secondo direttamente collegato al primo ,diffidate,in linea generale,senza fare di un erba un fascio, da coloro che hanno uno sviluppo muscolare molto grande perchè probabilmente saranno anche coloro che di imparare,studiare,capire, non gliene pò fregà di meno perchè “il dono” , “la genetica” , “la mamma”,  li ha graziati fin dalla nascita ,magari anche un pò dopatelli,senza che sia una discriminazione questa (dopatello= scemo= no, almeno non necessariamente) ,e quindi è un pò come quando si critica chi prende per vero quel che Arnold diceva perchè lo ha trasformato in quel che è stato.. quanti Arnold ci sono fra noi? mi sembra molto pochi sinceramente.

Piuttosto non accontentatevi di una verità e non cercatela nemmeno come tale , non ammettete fantateorie o filosofie,empirismi vari o simili che con tutto quell’ammasso di roba è cascar giu dalla montagna,altro che fare un passo avanti e 3 indietro, non vivete nell’ossessione,non perdetevi in briciole di verità,non riponete le vostre aspettative in qualche dio in terra,anche perchè in molti sembrate come si dice dalle mie parti “col pepe al culo”, frettolosi, tutto e subito e adesso,anzi,fra 1 mese devono starci 5 kg in più e quindi la ricerca del mentore,poi dello studio poi degli studi poi non si fa niente senza uno studio e allora lo si cerca e quando lo si trova,vittoria,ora posso continuare a correre e correre e correre.. non vi sembra un estremo? è orami noto e palese che ci vuole del tempo per far qualcosa sul proprio corpo,che sia costruire muscolo,che sia togliere grasso,tanto piu quando si voglia in un senso o nell’altro arrivare a risultati degni di nota, non c’è una fine che vi farà tagliare un traguardo nè fine alla possibilità di migliorare se stessi , ma allora ma dove diavolo correte esasperati,frustrati,alla lunga vi stancherete di correre, non è forse meglio rendersene conto prima?

E’ un consiglio ragionato e spassionato 🙂

ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Non votato ancora)
Loading...

Post Correlati:

© 2017 Bodybuilding-natural.com | P.iva IT 02240410502